Convocazione dell'Assemblea Generale ordinaria e straordinaria

per l’approvazione del nuovo statuto della Cassa Raiffeisen Wipptal

 

Gentile socio,

il 4 novembre 2020 la Banca d’Italia ha approvato il Sistema di Tutela  Istituzionale delle Casse Raiffeisen dell'Alto Adige (cosiddetto IPS – institutional protection scheme). Insieme ad altre 38 Casse Raiffeisen dell‘Alto Adige, alla Cassa Centrale Raiffeisen e alla RK Leasing, la nostra Cassa Raiffeisen ha deciso due anni fa di partecipare a questo ambizioso progetto.

Il Sistema di Tutela  Istituzionale è un sistema di tutela reciproca previsto dalle norme europee e ha il compito di evitare o limitare difficoltà economiche delle banche partecipanti, mantenendone l'indipendenza. L’adesione a tale sistema consente alla nostra banca di adempiere a tutti gli obblighi vigenti e di salvaguardare i risparmi.

L’avvio del Sistema di Tutela  Istituzionale delle Casse Raiffeisen comporta un adeguamento dello statuto da approvare in sede di Assemblea.

In questa fase di emergenza pandemica non è possibile organizzare l’assemblea secondo le tradizionali modalità. Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di avvalersi delle possibilità consentite dal legislatore (ai sensi dell'art. 106, comma 6, GD. n. 18/2020 e art. 135-undecies Legge sui mercati finanziari) prevedendo che l’intervento dei soci in assemblea avvenga esclusivamente tramite un rappresentante designato dalla banca, senza partecipazione fisica da parte dei soci. In veste di rappresentante è stato nominato Paul Seidner, nato l’08.06.1953 a Vipiteno.

L'Assemblea generale si terrà in prima convocazione martedì 19 gennaio 2021 alle ore 7.00 e in seconda convocazione mercoledì 20 gennaio 2021 alle ore 8.30 presso la sede della Cassa Raiffeisen Wipptal di Vipiteno.

Come socio, Lei potrà esprimere il Suo voto a pieno titolo, rilasciando una specifica procura al suddetto rappresentante e conferendo istruzioni di voto.

I documenti sono stati spediti per poste. Le ricordiamo che l’assemblea generale potrà svolgersi soltanto attraverso la figura del rappresentante designato dalla società e che, date le circostanze, i soci non avranno accesso fisico alla seduta.