Addio al libretto di risparmio al portatore

I libretti di risparmio al portatore non potranno più essere emessi dal 4 luglio, sia dalle banche, sia dalle poste italiane.

Tutti i libretti in circolazione devono essere transformati in un libretto di risparmio nominativo o essere cancellati entro e non oltre il 31 dicembre 2018.

Le nuove norme sono state fatte per favorire la prevenzione del riciclaggio internazionale e il finanziamento al terrorismo o a traffico illeciti. Queste categorie di operazioni sono difatti state oscurate per decenni utilizzando titoli di credito “al portatore” che vengono pagati semplicemente a chi li tiene in tasca. Giá nell’anno 2011 il decreto antiriciclaggio aveva previsto una soglia massima entro I 1000 euro per evitare atti criminali.

 

 

Se siete ancora in possesso di un libretto di risparmio al portatore, siete pregati di portare il libretto entro e non oltre il 31 dicembre 2018 in una filiale della vostra Cassa Raiffeisen. Così il libretto viene trasformato in un libretto nominativo o il denaro estinto e trasferito sul conto corrente.