Raiffeisen Valori dal cuore 2021

Progetti N-Z

SG Eisacktal Raiffeisen
Brevetto sportivo tedesco

Il Brevetto sportivo tedesco è un riconoscimento della Confederazione Tedesca degli Sport Olimpici (DOSB), nonché il più prestigioso premio sportivo non competitivo, assegnato come distintivo per prestazioni fisiche versatili e superiori alla media. Le performance da raggiungere si basano sulle abilità motorie di base (resistenza, forza, velocità e coordinazione), ed è richiesto il completamento con successo di un esercizio in ognuna delle categoria di abilità menzionate (livello bronzo, argento o oro). Il superamento della prova del nuoto è condizione necessaria per l’acquisizione del Brevetto e le prestazioni sono graduate secondo l’età degli atleti.

Il Brevetto sportivo tedesco vanta una pluriennale tradizione in Alto Adige, promosso anni or sono da alcuni personaggi della cerchia di Kircher Hubert e Lutteri Heinz a Bressanone. Barth Erich ha tramandato il conferimento al nostro club, SG Eisacktal, circa 5 anni fa. Al progetto possono partecipare anche persone che non appartengono all’associazione.

Lo scopo è quello di suscitare entusiasmo, invogliando il maggior numero di persone che non aderiscono ancora a un club a svolgere regolare esercizio fisico.

I partecipanti più anziani si avvicinano agli 80 anni, mentre i più giovani frequentano la scuola elementare. Un ampio riscontro è fondamentale e molto auspicato.

 

Società Cooperativa Sociale CDS - Casa della Solidarietà
Mobifesh: l’arte incontra il sociale

Per la terza volta, la Casa della Solidarietà Luis Lintner (CdS) di Bressanone e il Liceo artistico Cademia di Ortisei collaborano al progetto Mobifesh. Gli studenti hanno convertito alcuni complementi d’arredo in oggetti d’arte, rendendo la CdS un piacevole luogo d’incontro. Inizialmente si contavano oltre un centinaio di sedie, quindi 30 comodini e infine ancora sedie e un arazzo per abbellire il padiglione di fronte alla casa di Jakob Steiner. Ogni pezzo è unico. Nel corso del progetto, gli studenti hanno conosciuto più da vicino il lavoro e le persone della CdS. Oltre allo scopo sociale e pedagogico, Mobifesh promuove il tema della sostenibilità, grazie all’upcycling (recupero migliorativo) di arredi ormai vecchi e in disuso.
   

Società Cooperativa Sociale CDS - Casa della Solidarietà
Compravendita Re-X

Quasi ogni giorno, a Bressanone, oggetti e materiali che potrebbero essere ancora utilizzati finiscono nella pattumiera: mobili, indumenti, libri e giocattoli, dispositivi elettronici, elettrodomestici, biciclette e altre attrezzature sportive, ma anche materiali edili. Uno dei motivi per cui questi oggetti vengono cestinati, anziché finire ad altri concittadini, è spesso la scocciatura di cercare un acquirente, anche se molte persone potrebbero ancora farne buon uso. Serve quindi un luogo di scambio e noi potremmo realizzarlo. In un grande magazzino, i vari oggetti raccolti verrebbero esposti in modo ordinato e strutturato e venduti a basso costo. Lo scopo è quello di far sì che il maggior numero di oggetti trovi un nuovo proprietario, tenendo a mente gli obiettivi primari: evitare lo smaltimento di beni ancora utilizzabili, sensibilizzare al riciclaggio e alla riduzione dei rifiuti.

Il progetto, avviato da un gruppo di persone motivate, è sponsorizzato da OEW-Organizzazione per Un mondo solidale e da CdS-Casa della Solidarietà.

 

Società Cooperativa Sociale CDS - Casa della Solidarietà
Zugluft: un evento culturale all’insegna della solidarietà 

L’Alto Adige è ricco di eventi che hanno come protagonisti musica, famiglie e bambini, ma la festa Zugluft, che nel 2021 è alla diciassettesima edizione, combina tutti e tre gli elementi. Accogliente, colorata, affascinante e aperta a tutti, è stata la prima manifestazione in Alto Adige incentrata su solidarietà, interculturalità e sostenibilità e, col passare del tempo, ha saputo rinnovarsi in ogni aspetto, dalla vena artistica alle prelibatezze culinarie fino al programma collaterale. Di consueto rimane l’atmosfera che vi si respira: unica e speciale. Gli artisti si esibiscono senza compenso, raramente ricevono un rimborso per il viaggio. 200 volontari accorrono per allestire questa festa colorata, che dà il benvenuto a circa 2.500 visitatori. Il festival è sostenuto da numerose aziende con prodotti e servizi, nonché presenziato da organizzazioni eco-sociali. Variopinta, all’insegna dell’arte e di ampio respiro, questo evento è frutto del lavoro della Casa della Solidarietà (CdS), che presenta gruppi di emarginati in modo anticonvenzionale. Questo appuntamento, che si tiene a Bressanone, è rivolto a grandi e piccini, single e famiglie, gente del posto e cosmopoliti, e riesce a coinvolgere tutti col suo programma ricco e variegato: 15 band musicali, servizi liturgici, cucina interculturale, momenti culturali e attività per bambini. Sponsor principale pluriennale: Cassa Raiffeisen Valle Isarco.

In linea con questo spirito di solidarietà, nel 2020, anno in cui l’evento non si è svolto a causa del COVID, la CdS e l’associazione Zugluft hanno lanciato la raccolta fondi #zugluftsagtdanke, per sostenere gli artisti che si sono trovati in difficoltà, raccogliendo ben 7.000 euro.

 

Società Cooperativa Sociale ROANER LERNFREUNDE
Imparare dalla vita

Nel maso agricolo BIOLAND ROANER a Sarnes, la cooperativa sociale ROANER LERNFREUNDE si prende cura di alcuni scolari di diverse età, che si distinguono per la loro ipersensibilità. Questi bambini sensibili percepiscono odori, gusti e suoni fino a 40 volte più degli altri, arrivando a elaborare i sensi con una velocità anche 5.000 volte superiore alla media. La giornata scolastica standard comporta loro molto stress e solo in un ambiente adeguato possono imparare e gestire il loro potenziale.

È stato quindi ideato un luogo di apprendimento ad hoc all’interno del maso, che trasmette gli stessi contenuti dei livelli scolastici regolari ma in modo diverso, per mezzo di progetti e di attività legate al lavoro quotidiano con gli animali e sul campo. In collaborazione con la Scuola Waldorf di Bressanone, ROANER LERNFREUNDE è quindi l’alternativa innovativa all’apprendimento tradizionale.

L’attenzione è posta alle antiche tradizioni agricole e artigianali, attingendo alla molteplicità culturale della professione contadina. Nel maso Bioland, i bambini sperimentano con naturalezza la sostenibilità in ogni ambito: sviluppando sé stessi e le loro competenze, possono inserirsi in modo ottimale nella comunità e trovare il loro posto nella società.

L’aspetto innovativo è il dislocamento dell’aula all’aperto, in un maso agricolo, dove si impara facendo. ROANER LERNFREUNDE è l’unico luogo di apprendimento su misura in Italia per bimbi ipersensibili.

 

Associazione ambientale della Valle Isarco “Hyla” (gruppo di lavoro per Natura Bressanone “AuRaum”)
Per una terra ricca di biodiversità

A luglio 2020, all’interno dell’Associazione ambientale della Valle Isarco (Hyla), a Bressanone si è formato un nuovo gruppo di lavoro composto da biologi, appassionati ornitologi, specialisti di insetti e amanti della natura. Il gruppo, che conta oltre 30 membri all’attivo, aspira a essere un forte alleato della natura in tutto l’Alto Adige con campagne mirate, in collaborazione con diverse organizzazioni ambientali con sede in provincia di Bolzano, come Hyla, Umweltring Pustertal, Naturtreff Eisvogel, AVK e altre.

Negli ultimi decenni si è assistito anche qui a una copiosa estinzione di varie specie. Soprattutto nel fondovalle, flora e fauna sono messe duramente alla prova. Questo gruppo di lavoro è nato proprio per contrastare l’incombente scomparsa della biodiversità.

Misure pianificate.

  • Creazione della nuova area di rinaturalizzazione nell’esteso biotopo Pra’ Millan.
  • Organizzazione di una Giornata ambientale con cadenza annuale nel comune di Bressanone, con lo scopo di cercare insieme soluzioni ottimali per migliorare le condizioni di flora e fauna, soprattutto alla luce dell’agricoltura praticata a livello intensivo.
  • Cooperazione con i rappresentanti comunali in merito alla circonvallazione sud di Bressanone, affinché la scelta dell’ubicazione e la sua realizzazione avvengano nel rispetto della natura circostante.
  • Sopralluogo con i rappresentanti dell’Ufficio sistemazione bacini montani, per la riqualificazione del corso d’acqua nella frazione di Sarnes.
  • Convocazione di una tavola rotonda tra i rappresentanti della protezione ambientale e dell’associazione cacciatori, per depennare alcuni uccelli in via d’estinzione dalla lista delle specie cacciabili in Alto Adige.
       
Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen
Cambiare consulente