Assemblea generale della Cassa Raiffeisen della Valle Isarco

Un bilancio soddisfacente nell’anno delle elezioni

Bressanone, 23.04.2021. Con una crescita della massa amministrata dell’8,1% e un utile di bilancio pari a 3,9 milioni di euro, il presidente ed il direttore della Cassa Raiffeisen hanno presentato all’assemblea generale risultati più che soddisfacenti anche nell’anno della crisi. Al contempo, le elezioni per il rinnovo del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale hanno sancito un avvicendamento negli organismi societari.


Ottimi risultati per l’esercizio 2020

Anche quest’anno, il presidente Peter Winkler e il direttore Karl Leitner hanno presentato all’assemblea generale risultati di tutto rispetto. Alla chiusura dell’esercizio, la raccolta diretta aveva raggiunto i 597,0 milioni di euro, mentre quella intermediata (ad es. fondi d’investimento, azioni, ecc.) aveva toccato i 177,9 milioni. Gli impieghi sono cresciuti a 489,6 milioni di euro, portando così a fine anno la massa amministrata a un valore complessivo di 1.264,4 milioni, con un balzo dell’8,1% rispetto all’esercizio precedente.

A fronte del difficile contesto e di un significativo aumento degli esborsi legati alla prevenzione del rischio di credito, grazie a una situazione reddituale stabile e a un andamento moderato della dinamica dei costi, è stato possibile conseguire un considerevole utile d’esercizio, pari a 3,9 milioni di euro. Il patrimonio netto è così aumentato a 80,8 milioni e il Total Capital Ratio (TCR) ha raggiunto il 16,77%, assicurando a clienti e soci della Cassa Raiffeisen stabilità e sicurezza.
 

Opportunità di cambiamento

Il 2020 è stato per tutti un anno critico, motivo per cui la nostra banca cooperativa ha voluto innanzitutto essere al fianco delle persone e delle imprese sul territorio. Se la primavera e l’estate scorsa sono trascorse nel segno della moratoria dei crediti e della concessione di finanziamenti agevolati nell’ambito del pacchetto #AltoAdigesiriparte, durante i lockdown gran parte dell’operatività si è trasferita sui canali digitali (telefono, e-mail o WhatsApp). Tale tendenza ha caratterizzato anche l’organizzazione lavorativa: lo scorso anno, smart working e videoconferenze hanno fatto la parte del leone e continuano tuttora a essere un elemento fondamentale della “nuova” quotidianità.
 

Missione solidaristica e sostenibilità

Nel 2020, la Cassa Raiffeisen ha nuovamente puntato i riflettori sulla sua missione solidaristica, erogando nel corso dell’anno oltre 319.000 euro a sostegno di 178 iniziative di pubblica utilità. Proprio questo approccio cooperativo, che si manifesta attraverso l’elargizione di donazioni e sponsorizzazioni, è stato oggetto di attenta analisi e rivisitazione: al centro di questa operazione di “restyling” sono stati collocati i valori che, in futuro, giocheranno un ruolo ancora più significativo nella scelta dei progetti da supportare, dalla formazione alla sostenibilità.
 

Elezioni per il rinnovo di consiglio di amministrazione e collegio sindacale

Le elezioni hanno visto la conferma dei seguenti consiglieri: Claudia Messner e Peter Winkler di Bressanone, Manuel Conci di Sant’Andrea, Walter Oberegger e Karin Obergasser di Varna, Markus Gasser e Martin Rederlechner di Naz-Sciaves, Tobias Weger di Rodengo, Albert Obrist di Velturno. Durante la prima seduta saranno nominati il presidente e il suo vice.

Sono stati confermati per un ulteriore mandato i sindaci Silvan Bernardi, Michaela Messner e Manfred Psaier, quest’ultimo eletto presidente del collegio. 

Il consigliere Hansjörg Auer non si è ricandidato, mentre non è stato rieletto Armin Klammer di Rodengo. Il presidente Peter Winkler ha ringraziato consiglieri e sindaci uscenti per il loro impegno e il prezioso contributo allo sviluppo della Cassa Raiffeisen.
 

Particolari modalità di riunione dell’assemblea a causa della crisi sanitaria

Pur non avendo potuto prendere fisicamente parte all’assemblea generale, i soci hanno avuto la possibilità di esprimere il proprio voto attraverso la delega rilasciata ai “rappresentanti designati dalla Società”, che si sono attenuti alle indicazioni in merito ai singoli punti all’ordine del giorno”. A tale scopo sono stati nominati Martina Tschurtschenthaler e Wolfgang Plank. 514 soci si sono avvalsi di questa possibilità per esercitare il proprio diritto di voto. 
   

Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen
Cambiare consulente