Assemblea ordinaria e straordinaria 2018

Bressanone, 31 ottobre 2018. L’adesione della Cassa Raiffeisen al Gruppo cooperativo delle Casse Raiffeisen dell’Alto Adige è stata al centro dell’assemblea generale ordinaria e straordinaria, che si è tenuta il 31 ottobre presso il Forum Bressanone. Dopo un'ampia e controversa discussione sono stati approvati un nuovo statuto, un nuovo regolamento elettorale e le linee guida per i compensi e gli incentivi di consiglieri, sindaci e collaboratori. L’avvio del Gruppo cooperativo delle Casse Raiffeisen è previsto per gennaio 2019.

Riforma del credito cooperativo: ciò che c’è da sapere

L’attuale riforma del credito cooperativo è da ricondurre a diversi sviluppi registrati nel settore delle banche cooperative italiane che, soprattutto nelle altre regioni, presentano una forte eterogeneità, una scarsa dotazione patrimoniale e rischi creditizi relativamente elevati. Scopo della riforma è proprio quello di ottenere maggiore stabilità attraverso il sistema di garanzia, finalizzato a una reciproca responsabilità solidale, il mantenimento dei principi cooperativi e un incremento dell’efficienza. Con la nascita di questa nuova entità, la Cassa Raiffeisen della Valle Isarco aderirà al Gruppo cooperativo, coordinato dalla Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige in veste di capofila.

Più stabilità e sicurezza: afflussi di capitale anche dall’esterno e trasferimenti all’interno del Gruppo

Il nuovo statuto contempla diverse novità, volte a consentire un afflusso di capitali dall’esterno. A tale scopo, un’assemblea generale straordinaria può delegare al consiglio d’amministrazione la possibilità di aumentare il capitale sociale. Inoltre, il sistema di garanzia prevede, in caso di crisi, il trasferimento di capitale proprio disponibile e di liquidità all’interno del Gruppo Raiffeisen.

Più professionalità: nuova disciplina degli organi societari

In futuro, il consiglio d’amministrazione non dovrà essere composto da soci in via esclusiva, ma solo in maggioranza: ciò significa che, per la prima volta, potranno assumere il mandato di consiglieri anche non soci. Oltre al diritto di veto della Cassa Centrale Raiffeisen, che in caso di nuove elezioni deve dare parere positivo sulla maggior parte dei candidati alla funzione di consigliere e sindaco, viene introdotta una limitazione del mandato a 7 periodi legislativi e un limite d’età di 70 anni. Il numero dei membri del CDA della Cassa Raiffeisen della Valle Isarco viene ridotto ad un numero trai 5 e 9, mentre quello dei consiglieri da eleggere sarà fissato, di anno in anno, dall’assemblea generale prima delle elezioni.

La composizione territoriale del consiglio d’amministrazione non viene più stabilita dallo statuto, bensì dal regolamento elettorale. Sono previsti tre membri per il Comune di Bressanone, uno ciascuno per Varna, Rodengo e Velturno, oltre a due per Naz-Sciaves. Un ulteriore consigliere può essere eletto liberamente. Sono stati inoltre introdotti nuovi regolamenti per gli obblighi formativi e limitazioni per il cumulo di cariche di consiglieri e sindaci, nonché nuove linee guida standardizzate a livello provinciale in materia di compensi e incentivi.

Le prossime elezioni si terranno nel 2021; fino ad allora rimarranno in carica l’attuale consiglio d’amministrazione e il collegio sindacale.

Avvio del Gruppo: e ora cosa succede?

È da sottolineare che la Cassa Raiffeisen rimane una società cooperativa autonoma con licenza bancaria, che si farà carico della responsabilità per lo sviluppo socio-economico del suo territorio, continuerà a garantire la messa a disposizione di servizi finanziari e assicurativi in materia di crediti, depositi, previdenza e protezione, a decidere sul sostegno ad associazioni ed enti sociali nell’ambito della sua missione solidaristica, oltre a destinare l’utile netto a riserve, fondi di mutualità e a disposizione del CDA (a scopo di donazioni benefiche), preservando così la filosofia cooperativa che da sempre caratterizza l’universo Raiffeisen in Alto Adige.

Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen
Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.
Sede Bressanone
Esther
Kammerer
Responsabile Sviluppo e controlling
Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.
Sede Bressanone
Petra
Messner
Innovazione e Marketing
Cambiare consulente