Assemblea generale 2018 della Cassa Raiffeisen della Valle Isarco

Un buon bilancio nell’anno delle elezioni

Bressanone, 30 maggio 2018. Più di 500 soci hanno preso parte quest’anno all’assemblea generale della Cassa Raiffeisen della Valle Isarco presso il Forum Bressanone. Con una crescita della massa amministrata del 3,2% e un deciso aumento del patrimonio netto a 68,3 milioni di euro, la direzione ha potuto presentare risultati incoraggianti anche per l’esercizio passato. Nel corso dell’assemblea sono stati rinnovati i membri degli organi sociali.

Vento in poppa per l’esercizio 2017

Il presidente Peter Winkler e il direttore Karl Leitner si sono detti soddisfatti dei risultati ottenuti. Con un incremento del 3,1%, a fine anno i depositi diretti hanno raggiunto i 507,9 milioni di euro, mentre quelli indiretti si sono portati a 125,8 milioni, segnando un netto aumento pari al 15,3%. Al 31 dicembre, gli impieghi alla clientela ammontavano a 404,7 milioni (+0,1%) ed erano caratterizzati da una forte flessione delle sofferenze (che assommano al 2,5%), mentre la massa amministrata ha messo a segno un incremento del 3,2% e a fine anno aveva toccato i 1.038,3 milioni di euro. Grazie a una gestione oculata dei costi e al buon andamento dei margini d’interesse e delle commissioni, è stato possibile incrementare il patrimonio netto a 68,3 milioni e il Total Capital Ratio (TCR) al 15,4%.

Le sfide: nuova visione e costituzione del gruppo

Per essere attrezzati a superare le sfide future, il team della Cassa Raiffeisen ha puntato su nuovi elementi nell’elaborazione delle linee guida, come ha sottolineato il vicedirettore Christof Mair: la banca darà ancora più peso a un “servizio lungimirante” e uno sfruttamento più intenso delle sinergie, in particolare all’idea di un “banking alla portata di tutti”. Il presidente Peter Winkler ha inoltre fatto il punto sui progressi compiuti nella costituzione del gruppo bancario cooperativo delle Casse Raiffeisen dell’Alto Adige, che dovrebbe concludersi nel corso dell’anno.

All’insegna dell’impegno: adesione alla cooperativa e missione solidaristica

Il deciso aumento dei soci, che a fine anno hanno raggiunto le 3.874 unità (+3,7%), ha confermato una volta di più il favore che gode l’appartenenza alle cooperative Raiffeisen. Anche nel 2017, la banca ha onorato il suo impegno solidaristico, devolvendo circa 303.700 euro per finanziare, sotto forma di sponsoring e donazioni, 252 associazioni e iniziative di pubblica utilità nel bacino d’utenza.

Digitale e personalizzata: Raiffeisen Banking 2.0

Tra i temi del 2017, un posto centrale è stato occupato dalla digitalizzazione. A tale proposito, la Cassa Raiffeisen non ha puntato solo sui processi interni, ma in primo luogo sui canali di assistenza e comunicazione. Oggi i clienti della banca possono sottoscrivere con la firma grafometrica i contratti assicurativi ed effettuare trasferimenti di denaro in tempo reale con lo smartphone, avvalendosi dell’applicativo Jiffy. La Cassa Raiffeisen della Valle Isarco propone inoltre due servizi unici per l’Alto Adige: la possibilità, lanciata un anno fa, di eseguire bonifici comodamente tramite WhatsApp e il canale live chat sul sito per comunicare, senza difficoltà e formalismi, con gli esperti del CentroAssistenza di Bressanone. In tal modo, non si vuole però spianare la strada a servizi anonimi e generalizzati, anzi: il fulcro di queste proposte rimane sempre il rapporto personale, basato sulla fiducia, tra cliente e collaboratore della banca.

Rinnovati i membri di consiglio d’amministrazione e collegio sindacale

Nell’ambito delle elezioni per il rinnovo degli organi sociali, i seguenti consiglieri sono stati confermati nella loro carica: Hansjörg Auer, Claudia Messner e Peter Winkler di Bressanone, Walter Oberegger e Karin Obergasser di Varna, Tobias Weger di Rodengo e Albert Obrist di Velturno. Fanno il loro primo ingresso nel consiglio d’amministrazione Manuel Conci di Sant’Andrea, Armin Klammer di Rodengo, insieme a Markus Gasser e Martin Rederlechner di Naz-Sciaves. Nel corso della prima seduta sono stati rieletti il presidente Peter Winkler e la vicepresidente Karin Obergasser.

Sono stati altresì confermati Michaela Messner e Manfred Psaier, nei rispettivi ruoli di membro e presidente del collegio sindacale; Silvan Bernardi è invece alla sua prima nomina in seno a quest’organo. I consiglieri Helmut Amort, Hermann Goller, Erich Überbacher e Martin Zingerle, insieme al sindaco Werner Amort, hanno deciso di non ripresentarsi. Il presidente Peter Winkler ha ringraziato tutti i consiglieri e i sindaci uscenti per il loro prezioso contributo allo sviluppo della Cassa Raiffeisen.

Nel segno della sostenibilità: certificazione di GreenEvent

Per la quarta volta, la Cassa Raiffeisen ha organizzato l’assemblea secondo i criteri di un GreenEvent, che prevedono tra l’altro la stampa a impatto zero sul clima e carta riciclata per gli inviti e le relazioni, l’impiego di materiali riciclati e riutilizzabili per il catering e gli allestimenti, prodotti regionali e biologici per la degustazione, l’acquisto degli omaggi ai partecipanti presso la struttura per persone in situazione di handicap “Seeburg” e la predisposizione di un taxi collettivo per il rientro a casa dei soci. 

 

Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen
Cambiare consulente