Crediti agevolati per famiglie e imprese

Approvato un pacchetto di misure per assicurare la liquidità ad aziende e privati cittadini colpiti dalla pandemia.

La Giunta provinciale ha studiato un nuovo pacchetto di aiuti ad hoc per la crisi del coronavirus, che prevede alcune misure di sostegno a favore di privati cittadini, datori di lavoro, famiglie, imprese e liberi professionisti.

Già a fine febbraio era stato rielaborato il protocollo d’intesa siglato con le banche locali e i consorzi di garanzia nell’aprile 2020. L’obiettivo era quello di offrire a famiglie e imprese opportunità “aggiuntive rispetto al pacchetto di aiuti”, per garantire liquidità a breve termine attraverso crediti agevolati.

Per le famiglie sono previsti prestiti fino a 10.000 euro, con interessi a tasso zero per i primi due anni e a un massimo dell’un percento per quelli successivi. Anche le associazioni avranno accesso a crediti immediati, mentre per le imprese sono stati studiati finanziamenti di entità diverse. Famiglie e imprese hanno tempo fino al 7 giugno 2021 per presentare la domanda.

Nel 2020, le moratorie sui prestiti hanno rappresentato un importante aiuto per aziende e privati cittadini. Le banche avevano infatti la possibilità di proporre ai propri clienti la temporanea sospensione dei pagamenti rateali a fronte di finanziamenti in corso, senza che tale dilazione venisse classificata come morosità del debitore. Dal 1° aprile, tuttavia, la moratoria generalizzata non è più consentita, poiché l’Autorità bancaria europea (ABE) non ha prorogato tale “trattamento di favore”. A questo proposito, le Casse Raiffeisen si sono impegnate a fare il possibile per venire incontro alle esigenze dei loro clienti, valutando le singole richieste caso per caso.

Il 1° gennaio 2021 è entrata in vigore anche la nuova direttiva europea sulla classificazione delle controparti inadempienti (“default”), che prevede criteri più restrittivi per il trattamento di esposizioni non disciplinate contrattualmente, come sconfinamenti, ritardi nel pagamento delle rate, accordi sugli interessi, ecc. Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi alla propria Cassa Raiffeisen.

Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen
Cambiare consulente