Assemblea generale in forma straordinaria – restrospettiva sul 2020

Gentile Socio,

l'attuale situazione non ci permetterà nemmeno quest’anno di svolgere la nostra “festa in famiglia” nel modo consueto. Tuttavia, abbiamo voluto sorprendere i nostri soci, creando una retrospettiva del 2020 in una forma veramente speciale! Le auguriamo buona visione!

Il Sistema di tutela istituzionale Raiffeisen IPS

Assemblea straordinaria – Approvata la modifica dello Statuto per la partecipazione della Cassa Rurale di Bolzano al IPS

Nell’estate 2019 le Casse Raiffeisen dell’Alto Adige/Südtirol, la Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige S.p.A., nonché la RK Leasing S.r.l., hanno fondato la Raiffeisen Südtirol IPS Soc. coop. (RIPS) Questa Società costituisce un sistema di tutela istituzionale, che consente di preservare l’orientamento e l’autonomia delle Casse Raiffeisen.

Nel dicembre 2019, durante l’assemblea generale della Società, le Casse Raiffeisen hanno deciso di richiedere l’approvazione ufficiale presso la Banca d’Italia. L’approvazione del citato sistema di tutela è stata rilasciata da parte dell’Autorità di Vigilanza il 4 novembre 2020 e rappresenta la conclusione ed il coronamento di un iter di riforma intrapreso già diversi anni fa.

Durante l’assemblea straordinaria del 28 gennaio 2021, la Cassa Rurale di Bolzano ha deliberato l’adeguamento dello statuto a tale merito. 

Alexander Gasser, presidente di RIPS, nonché presidente della Cassa Rurale di Bolzano spiega in cosa consiste questo nuovo sistema.

 

Signor Gasser, quali sono i compiti di un tale sistema di tutela?
Il suo compito consiste nello scongiurare difficoltà economiche incombenti presso i soci, garantendo la necessaria liquidità e solvibilità. Affinché sia possibile agire preventi­vamente, viene attuato un regolare sistema di monitoraggio che evidenzia tempestivamente eventuali anomalie o situazioni di criticità nell’attività ordinaria dei suoi membri. Inoltre, Il Sistema di tutela istituzionale, permette all’Istituto bancario di onorare i propri impegni, anche assicurando in tal modo che i depositi siano garantiti.

 

A quale scopo è stato costituito il sistema di tutela?
A seguito della riforma del credito cooperativo italiano del 2016, le Casse Raiffeisen avrebbero dovuto unirsi per dare vita a un gruppo bancario guidato da una società per azioni in veste di istituto capofila. Un emendamento alla legge del 2018 ha dato il via libera ad una normativa ad hoc per l’Alto Adige. Di conseguenza, al posto di un gruppo bancario è stato possibile costituire un sistema di tutela istituzionale, che consente di preservare l’orientamento e l’autonomia delle Casse Raiffeisen.

 

Come funziona il Raiffeisen IPS?
Il RIPS opera quale sistema di tutela istituzionale, perseguendo il fine di prevenire l’insorgere di eventuali situazioni di difficoltà economiche, nonché scongiurarne il peggioramento, ciò non implicando tuttavia una lesione dell’autonomia delle singole Banche. In caso di bisogno, RIPS dispone di meccanismi di intervento e risorse finanziarie per il ripristino della stabilità. Col suo operato, il RISP mantiene vivo il fondamentale presidio del credito cooperativo e salvaguarda il principio della mutualità diffusa.

 

In quale modo sono messe a disposizione le risorse finanziarie?
È stato istituito un fondo di garanzia da parte dei membri dell’IPS, la cui dotazione crescerà gradualmente nei prossimi 10 anni ed arriverà a toccare i 95 milioni di euro. Tale fondo rappresenta la possibilità di intervento immediato in caso di necessità.

 

Assemblea generale in forma straordinaria – restrospettiva sul 2019

Assemblea Generale approva bilancio 2019

Nonostante il posticipo della data per l'annuale Assemblea dei Soci, quest’anno purtroppo, la nostra “festa in famiglia” non si è svolta nel modo consueto, ovvero con la partecipazione dei nostri soci in loco. Le attuali disposizioni in merito al contenimento della pandemia di COVID 19 non ce lo hanno permesso.

Ciononostante, i nostri soci hanno potuto esprimere il proprio voto a pieno titolo all’Assemblea del 4 giugno, rilasciando una specifica procura a favore della rappresentante Elisabeth Ladinser - designata dalla nostra Cassa - istruendola anche esplicitamente su come votare per loro conto. Quasi 200 soci hanno espresso il proprio voto in tale forma. Ci teniamo a ringraziarli per il loro interesse nei confronti della nostra banca!

Il 2019 è stato un anno soddisfacente, nel quale, come è stato evidenziato dal Presidente Alexander Gasser e dal direttore Erich Innerbichler, nonostante i tempi difficili la Cassa Rurale di Bolzano è cresciuta. Valutiamo questo sviluppo positivo non tanto nell’ottica dell’incremento dei volumi, quanto in quella dell’intensificazione dell’impegno nei confronti di clienti e soci. Il direttore illustra che „Una società cooperativa risponde solo ed esclusivamente ai propri soci e clienti. Per tale motivo ci concentriamo sulle nostre competenze chiave, accantonando ogni velleità aziendale e finanziaria, adoperandoci a favore dello sviluppo socio-economico del territorio.”

La nostra attività di sponsorizzazione e le donazioni rientrano nella nostra missione statutaria. Nel 2019 sono state 170 le associazioni ed iniziative che hanno beneficiato del nostro supporto. Al fondo a disposizione del Consiglio di Amministrazione per scopi di mutualità e beneficenza per l’anno 2020 sono stati assegnati ben 400.000 €. Tale importo andrà a supporto di associazioni locali, che a causa della crisi dovuta alla pandemia, molto probabilmente quest’anno avranno bisogno di ulteriore sostegno finanziario.

Questo è sicuro: Noi per Bolzano.