La storia della Cassa Raiffeisen di Brunico

“Da cassa contadina a moderno istituto di credito”

Nel 1889, nella località montana di Rina in Val Badia, venne fondata la prima Cassa Raiffeisen dell’Alto Adige.  Verso la fine degli anni Trenta, il regime fascista impose lo scioglimento di quasi tutte le Casse Raiffeisen altoatesine, molte delle quali vennero ricostituite a conclusione della Seconda guerra mondiale, tra cui nel 1962 quelle di San Lorenzo e Rasun Anterselva. La Cassa Raiffeisen di Falzes riuscì a sottrarsi alla liquidazione coatta e, nel 1973, si fuse con quelle di San Lorenzo e Rasun per dare vita alla Cassa Raiffeisen di Brunico. Per questo motivo, ancora oggi queste tre vengono definite le “Casse fondatrici”. In breve tempo, la Cassa Raiffeisen di Brunico si è sviluppata da cassa rurale contadina a importante società cooperativa.

Oggi siamo la maggiore Cassa Raiffeisen dell’Alto Adige, con 134 dipendenti e oltre 4.000 soci; il nostro territorio è distribuito tra sette comuni della Media Val Pusteria e comprende circa 32.700 abitanti, di cui ben 23.000 nostri clienti. La sede principale è a Brunico, mentre gli undici sportelli e filiali sono dislocati sempre a Brunico (Via Centrale), a San Lorenzo, Falzes, Riscone, Valdaora, Rasun Anterselva, Perca, Casteldarne e San Giorgio.

Al centro del nostro lavoro si collocano sempre i soci e i clienti, a ciascuno dei quali abbiamo assegnato un interlocutore personale. Per rispondere meglio ai loro bisogni ed esigenze, abbiamo articolato l’area mercato in tre segmenti:

  • CentroAssistenza:  si occupa dell’evasione dei servizi di pagamento per tutta la banca, coprendo l’operatività più ampia della clientela privata.
  • Private Banking: è l’attività per i clienti privati più esigenti, che copre la gestione di investimenti e patrimoni, la protezione dai rischi, la previdenza complementare e la pianificazione successoria, in un’ottica di personale strategia finanziaria a tutto tondo.
  • Kommerzcenter: specializzato nei clienti aziendali, assiste imprese e imprenditori, dalla fondazione d’azienda fino alla sua cessione.

 

Le cooperative Raiffeisen

L’Organizzazione Raiffeisen dell’Alto Adige è un’unione di cooperative autonome, il cui scopo è quello di rafforzare ciascuna realtà e favorirne l’interazione. Proprio quest’unione consente alle società aderenti di concentrarsi sul proprio “core business”, caratterizzato da radicamento al territorio, prossimità ai clienti e servizi efficienti, ma anche da responsabilità imprenditoriale e know-how specialistico.

 

Il vantaggio della sussidiarietà

Elemento unificante di tutte le realtà Raiffeisen è il modello commerciale cooperativo, basato sui valori del fondatore del cooperativismo Friedrich Wilhelm Raiffeisen: autosostegno, autoregolamentazione, solidarietà e sussidiarietà. Quest’ultimo concetto implica che i servizi vengano delegati alla struttura centralistica, quando la loro erogazione a livello di cooperative aderenti non sarebbe possibile, ragionevole o sostenibile sotto il profilo economico. Questa forma di cooperazione rafforza l’autonomia delle singole società, riduce il rischio imprenditoriale, assicura prodotti comprovatamente competitivi e garantisce una presenza ottimale sul mercato.

La forza economica

Sulla base di questi principi, l’idea cooperativa si conferma un modello commerciale di successo più attuale che mai, le cui singole realtà sono imprese moderne, innovative e flessibili. Ciò è confermato anche dai dati economici: le sole società Raiffeisen conseguono in Alto Adige un totale di bilancio aggregato di 13 miliardi di euro, assicurando oltre 7.000 posti di lavoro in tutta la provincia. Tutto questo è la migliore espressione del significato socio-economico del cooperativismo Raiffeisen.

Il tuo interlocutore nella tua cassa Raiffeisen