Colloqui estivi

„Können Räume bilden? Was der globale Mensch vom Klosterleben lernen kann.“

Non sono state solo le favorevoli condizioni meteo a determinare l’esito particolarmente felice dei Colloqui estivi del 2014, tenutisi in una splendida cornice all’aria aperta: di fronte all’installazione artistica dell’architetto Hitthaler, si è infatti discusso di un argomento che ha suscitato molto interesse.

Il teologo ed ex monaco benedettino Anselm Bilgri ha spiegato come sia possibile applicare le regole di San Benedetto all’economia moderna e, ancor di più, alla convivenza globale. Obbedienza, umiltà e serena pacatezza erano i valori vissuti già 1.500 anni fa dai monaci e, ancora oggi, più attuali che mai: obbedienza nel senso di ascolto e richiesta di consigli, umiltà quale radicamento al territorio e pacatezza intesa come letizia e umorismo.

Nel successivo dibattito moderato da Eberhard Daum, la storica Christina Antenhofer, la sociologa Mechthild Bereswill e l’architetto Stefan Hitthaler hanno discusso insieme al teologo la questione della serata, “Gli spazi possono esercitare una funzione formativa?”, fornendo il proprio punto di vista. A conclusione, il direttore Kosta ha invitato gli ospiti al “Simposio”, nella sua accezione di “banchetto conviviale allietato dall’assunzione di vino”, come ha rivelato Anselm Bilgri durante il suo intervento.