La crescita nel mezzo tra necessità e impossibilità

Rinfresco di fine anno

“La crescita nel mezzo tra necessità e impossibilità”- all’insegna di questo motto ha avuto luogo il 12 gennaio presso il teatro di San Giacomo il tradizionale rinfresco di fine anno della Cassa Raiffeisen Bassa Atesina. 

„Esistono molti tipi diversi di crescita, come la crescita biologica, la crescita del sapere e delle competenze. Tuttavia, il punto focale delle mie osservazioni mira sulla crescita economica, il che significa un aumento delle prestazioni, degli investimenti e dei consumi. La storia dell'umanità è una storia di crescita", così iniziò dott. Robert Weissensteiner, dal 1985 al 2015 capo  redattore del giornale “Südtiroler Wirtschaftszeitung” e autore dei libri "Il rapimento di Ammon" e "La storia di Wierer" il suo discorso.

Dopo vari esempi di crescita negli ultimi decenni, una cosa è stata evidente: un'uscita immediata dalla spirale di crescita attualmente non è possibile. Sono però visibili i primi approcci che fanno vedere, che la crescita non deve consumare inevitabilmente maggiori risorse. "Quando l'umanità è sotto pressione, è capace di trovare soluzioni creative. Forse alcuni problemi che oggi sembrano insolubili, potrebbero risolversi domani da soli", così Weissensteiner.

Supporto di "Alto Adige aiuta"

Nell’ambito della serata il Presidente Robert Zampieri ha fatto una donazione di beneficenza. Quest'anno la donazione è andata all’associazione "Alto Adige aiuta". La Sig.ra Menghin, membro del Consiglio di "Alto Adige aiuta", ha ricevuto l'assegno di donazione e ha ringraziato per l’importante sostegno delle persone in difficoltà.

Il tradizionale brindisi di fine anno si è concluso con un rinfresco in cui i 200 soci, dipendenti e mandatari hanno potuto discutere tra di loro.

Foto